Biografia

Severiano Paoli si e’ diplomato in contrabbasso presso l’Istituto Musicale L. Boccherini (Lucca) sotto la guida del M.Gabriele Ragghianti. Si è poi perfezionato presso il Prins Claus Conservatorium (Groningen, Nl) e con Wolfgang Güttler (Berliner Philarmoniker). Ha inoltre studiato musica antica con Margaret Urquhart (Het Koninklijk Conservatorium Den Haag, Het Amsterdam Conservatorium) e Robert Franenberg (Rotterdam Philarmonisch Orkest, Nederland Bach Vereniging). Ha inoltre partecipato a masterclass con Thierry Barbè (primo contrabbasso all’Opera di Parigi), Rinat Ibragimov (LSO), Dorin Marc (Munchner Philarmonie), Catalin Rotaru. Collabora con diverse orchestre tra cui Orfeo 55 (Metz), Capriola di gioia (Bruges), Auser Musici (Pisa), Nederland Philarmonisch Orkest (Amsterdam), Noordpool Orkest (Drachten), l’orchestra del Festival Puccini (Torre del Lago), Camerata Strumentale Citta’ di Prato, orchestra da camera Bruno Maderna (Forli’), Orchestra Arche’ (Pisa). Ha collaborato con l’ensemble Auser Musici all’incisione dell’opera “Il Bajazet”di Francesco Gasparini per Glossa Music, durante il festival Opera Barga 2014, e nel 2017 alla prima moderna de Il Girello di Jacopo Melani.

E’membro dell’Ensemble rinascimentale Nova Alta, specializzato nella ricostruzione della prassi strumentale tra 500’ e 600’ prendendo come punto di riferimento la cappella musicale del Sacro Convento in Assisi.

Nel 2018 ha vinto la competizione dei Viennese bass days (Amsterdam), nella categoria strumenti storici.

Suona un contrabbasso anonimo tirolese fine ‘800 con montatura barocca, un 5 corde con accordatura viennese, e con archi costruiti da Marco Pasquino. Suona inoltre un violone in Sol costruito da Gianluca Pierozzi, con un arco di Coen Engelhard.

Dal 2018 è un artista Leatherwood Bespoke Rosin.

Be First to Comment

Lascia un commento